Torna a Blog

Snc - Società in nome collettivo: come funziona questa società, quali sono i suoi vantaggi e i rischi

Condividi post

Ultimi articoli

Contenuti
Snc - Società in nome collettivo

Una Snc, Società in nome collettivo, è una delle forme più semplici di società di persone. 

In questo articolo parleremo di questo tipo di società, del suo funzionamento e di come ottenere un aiuto consistente nella gestione della tua attività.

Come funziona una Snc?

Snc significa Società in nome collettivo, abbreviato con diciture come s.n.c. o snc. Questo tipo di società è regolato dagli articoli del codice civile che vanno dal 2291 al 2312. 

L’ordinamento giuridico italiano dà delle indicazioni precise affinché la Snc possa essere distinta da altre tipologie di società: nella Snc, tutti i soci rispondono in solido e illimitatamente alle obbligazioni sociali. 

Contrariamente a quanto avviene nel caso di una società semplice, dove i soci possono decidere di escludere alcuni membri da questo tipo di responsabilità, nella s.n.c., anche qualora i soci decidessero di attuare una strategia simile, questa non avrebbe effetto nei confronti di terze parti: infatti, contrariamente a quanto abbiamo visto nel caso della costituzione di una Srls, nella costituzione di una Srl, nella Società per azioni e nella Sapa - queste sono tutte società di capitali - nella Snc tutti i soci potrebbero dover rispondere con il proprio patrimonio personale per pagare i debiti eventualmente contratti con i creditori. Non vale dunque il cosiddetto patto contrario nei confronti di terzi, ma vale tra i soci - un socio con responsabilità limitata che deve rispondere con il proprio patrimonio personale avrebbe diritto a un rimborso da parte degli altri soci. 

Questo punto differenzia la Snc anche dalla società in accomandita semplice che, pur essendo sempre una società di persone, vede nelle differenti tipologie di soci anche diversi gradi di responsabilità.

Tra le caratteristiche della Società in nome collettivo possiamo dunque identificare vantaggi e svantaggi: tra i vantaggi possiamo annoverare senza dubbio la possibilità di svolgere attività commerciale e una gestione snella, ma tra gli svantaggi c’è senza dubbio il rischio illimitato. 

Il codice civile specifica inoltre che le Snc hanno l'obbligo di tenere i libri contabili - indipendentemente dalla natura commerciale - ed è dunque fondamentale considerare di semplificare il più possibile la gestione dell’attività in modo da limitare gli eventuali errori. 

FINOM permette agli imprenditori di farlo, poiché consente ai proprietari di imprese e ai liberi professionisti di automatizzare gran parte delle questioni contabili e racchiude più servizi su un’unica piattaforma: il servizio di fatturazione è il più semplice d’Europa, e ogni volta che si crea una fattura, molti dei campi sono precompilati in base alle informazioni inserite in fase di registrazione e la numerazione progressiva è automatica. FINOM consente inoltre di integrare software di contabilità e, grazie all’account Business, di ottenere una riconciliazione automatica tra spese e fatture, oltre a fornire servizi di home banking e percentuali di cashback che ti permettono di recuperare parte dei soldi spesi per la tua attività.

Come aprire una Snc

Una Snc può essere aperta sia per atto pubblico che per scrittura privata, ma vediamo come: 

  • Va innanzitutto redatto un atto costitutivo, che deve contenere indicazioni relative ai soci e alle sedi della società, l’oggetto sociale, la quota di partecipazione di ogni socio, la durata della società, la ragione sociale, il ruolo dei soci e il modo in cui gli utili vengono distribuiti - che non possono essere distribuiti se non si sanano prima eventuali perdite di capitale sociale. Questo atto, qualora pubblico, si costituisce con un notaio, e va poi comunicato per l’iscrizione della società al Registro delle Imprese. L’iscrizione non è strettamente necessaria, ma se la società non viene registrata funzionerebbe in modo irregolare, e pertanto non potrebbe essere soggetta alla normativa sulle Snc ma a quella relativa alla società semplice - meno favorevole per i soci.
  • Nella ragione sociale va indicato il nome di almeno uno dei soci, più la dicitura “s.n.c.” in modo che siano chiari alle parti terze il funzionamento e gli obblighi della società. Va inoltre specificato che esiste il divieto di concorrenza: i soci non possono, dunque, svolgere attività che facciano concorrenza alla società di cui fanno parte.
  • Bisogna inoltre ottenere codice fiscale e partita IVA per la società presso l’Agenzia delle Entrate.

Quanto costa aprire una Snc

I costi sono estremamente ridotti, e potremmo dire che si limitano alle spese notarili - variabili, ma necessarie anche in caso di scrittura privata per l’autenticazione da parte del notaio; all’iscrizione presso la camera di commercio - 200 €; all’imposta di bollo - 156 €; e alle spese per il commercialista- anche queste variabili. 

Bisogna infatti considerare che in questa forma societaria, a differenza di altre, non esiste un minimo stabilito per l’ammontare del capitale sociale. 

Amministrazione e scioglimento di una Snc

Come abbiamo visto, la Snc dà la possibilità ai soci di autogestirsi: non esiste un’assemblea dei soci, né organi di controllo, e tutti i soci possono amministrare la società senza informare gli altri. 

Per dare più ordine alla gestione della società è però possibile nominare degli amministratori o decidere, tramite un patto tra soci, di ricorrere a degli amministratori nominati solo per certe questioni e all’amministrazione individuale per altre. 

Lo stesso grado di indipendenza si verifica anche in caso di scioglimento: in caso la società avesse contratto dei debiti, i soci dovranno nominare dei liquidatori che, una volta sistemati i conti, dovranno procedere alla cancellazione della società; ma se la società non ha contratto debiti e i soci vogliono semplicemente chiuderla - non stiamo dunque parlando dei casi una società viene sciolta per atto giudiziario - potranno dividersi gli utili e chiudere la società in autonomia secondo le indicazioni delle Camere di Commercio, senza dover quindi necessariamente ricorrere a un notaio. 

Conclusioni

La Snc presenta molti vantaggi per coloro che vogliono gestire la propria attività nel modo più autonomo possibile. 

Con questo articolo abbiamo voluto parlare delle caratteristiche che rendono questa società così adattabile alle esigenze dei soci, ma anche di quali sono i possibili rischi. 

Abbiamo inoltre parlato di FINOM, che si occupa di dare agli imprenditori e ai liberi professionisti la possibilità di disfarsi di molte delle incombenze legate alle gestione di un’attività.

Prova subito FINOM gratis

Il servizio di fatturazione elettronica semplice e con il servizio clienti più veloce in Italia

Provalo per €0