Ultimi articoli

Contenuti
Contenuti

Costituire una Srl: cos’è una Srl e quali sono gli adempimenti e i costi di gestione

Condividi post

Costituire Srl

Costituire una Srl presenta diversi vantaggi per coloro che vogliono avviare una propria attività, e pertanto può rivelarsi la giusta scelta quando si è indecisi sulla forma giuridica da adottare per il proprio business. 

In questo articolo parleremo delle Srl, dei loro vantaggi, nonché delle procedure da seguire qualora voglia aprirne una. 

Cos’è una Srl?

Srl sta per Società a responsabilità limitata. Si tratta di una società di capitali che già con il suo nome permette di comprendere quale sia uno dei maggiori vantaggi di questo tipo di società, ossia la responsabilità dei soci, limitata esclusivamente alle proprie quote di partecipazione. 

Questo tipo di società di capitali - che vengono definite tali perché hanno un’autonomia patrimoniale e giuridica, come vedremo in seguito - ha dunque la particolarità di non far ricadere sui soci - o sul socio, qualora si trattasse di una Srl unipersonale - le responsabilità creditizie relative alla società. 

Che si tratti di società costituite da uno o più soci, sono molti gli imprenditori che scelgono questo tipo di forma giuridica per le proprie attività, siano queste piccole, medie o grandi imprese. 

Come vedremo nel corso di questo articolo, tra gli adempimenti delle Srl c’è la presentazione del bilancio di esercizio, attività che prevede una solida contabilità. 

Per questo motivo le Srl, sebbene presentino numerosi vantaggi, necessitano di più accortezza, e pertanto delle giuste figure professionali. 

FINOM è un ottimo alleato per tutti i proprietari di impresa e i liberi professionisti, proprio perché mette a loro disposizione un team di esperti e una quantità di servizi che aiutano nella gestione della propria attività in modo più semplice e a prezzi contenuti. 

Sistema di fatturazione, possibilità di integrare software di contabilità e di dare accesso all’account al proprio commercialista, sono solo alcuni dei servizi offerti da FINOM. 

La piattaforma dà anche la possibilità di creare un account business per avere accesso a un conto bancario per la tua attività, a un sistema che permette di riconciliare automaticamente fatture e spese, a carte virtuali e fisiche e a un’assistenza clienti ancora più rapida. 

Suggerimenti FINOM: Posso cambiare tipologia di azienda?

Quali sono i vantaggi di una Srl?

Come anticipato, uno dei maggiori vantaggi delle Srl è la responsabilità limitata. 

Le società di capitali sono caratterizzate dall’autonomia patrimoniale - non è infatti legalmente possibile rifarsi sul patrimonio personale di un socio qualora la società abbia debiti nei confronti di creditori - e nelle Srl le responsabilità dei soci sono limitate all’entità delle loro quote societarie. 

Un altro vantaggio è quello dell’autonomia statutaria: uno dei passaggi per aprire una Srl è, come vedremo, la costituzione dello statuto della società. Nel caso delle Srl, questo statuto può essere creato dai soci in base alle proprie esigenze. 

Il terzo maggiore vantaggio è quello della gestione contabile: sebbene possa sembrare un incombenza negativa, l’obbligo di presentazione del bilancio di fine esercizio implica che la contabilità sia impeccabile ed esaustiva. Registrare tutti gli aspetti contabili di un’attività in modo preciso aiuta gli imprenditori ad analizzare dati utili per capire quali siano i punti di forza e i punti deboli della propria attività. 

Come aprire una Srl?

Ecco quali sono gli adempimenti per costituire una Srl: 

  • Creazione dello statuto e dell’atto costitutivo della società. Entrambi i documenti devono contenere l’oggetto sociale, ossia descrivere di cosa si occupa la società. Mentre lo statuto descrive il funzionamento della società, l’atto costitutivo contiene i dati relativi ai soci e all’attività.
  • Versamento del capitale sociale: i soci dovranno versare le somme che costituiranno il capitale a disposizione della società.
  • Stipula dal notaio. I soci dovranno recarsi da un notaio con i propri documenti e le prove del versamento del capitale sociale per ufficializzare la creazione della società.
  • Attribuzione del codice fiscale e della partita IVA. La società deve possedere questi codici, che vengono attribuiti dall’Agenzia delle Entrate.
  • Iscrizione alla Camera di Commercio, e precisamente al Registro delle Imprese. Questa fase sancisce l’autonomia della società, ed è anche il momento in cui si depositano le cariche sociali - la gestione della società può essere affidata a un amministratore unico o a un consiglio di amministrazione.
  • Comunicazione di inizio attività all’Agenzia delle Entrate per via telematica.
  • Vidimazione dei libri sociali. Solitamente questa pratica viene svolta dal notaio in fase di costituzione della società. Si tratta dell’autenticazione dei libri sociali, i registri che riportano tutti gli avvenimenti rilevanti relativi alla società.

Tipi di Srl

In Italia esistono due tipi di Srl: la società a responsabilità limitata tradizionale, e la società a responsabilità limitata semplificata - Srl semplificata o Srls.

La prima richiede un capitale sociale di almeno €10.000, e possono farne parte sia persone fisiche che altre società. 

La S.r.l.s., introdotta nel 2012 grazie all’articolo 2463-bis del codice civile, può avere un capitale sociale che va da €1 a €9.999 (viene infatti definita anche “Srl a 1 euro”) e può essere costituita solo da persone fisiche.

Sono inoltre diversi i costi di costituzione. 

I costi di una Srl

Il costo di apertura di una Srl può risultare eccessivo, soprattutto all’inizio dell’attività, ma è proprio la limitazione del rischio che fa sì che questa forma di attività venga scelta da chi ha una visione a lungo termine della propria impresa. 

Vediamo quali sono i costi per costituire una Srl, e quali sono le differenze tra quelli necessari ad aprire una Srl e i costi per aprire una Srls.

Quali sono i costi per costituire una Srl?

I costi per costituire una Srl comprendono: 

  • Almeno €10.000 di capitale sociale nel caso di Srl tradizionale, da €1 a €9.999 per una Srls;
  • Costi per le spese notarili - questi dipendono dalla scelta del notaio. Nel caso di costituzione di una Srls, questi costi possono essere evitati se si utilizzano modelli standardizzati per l’atto costitutivo e lo statuto;
  • Imposta di registro, pari a €200;
  • Imposta di bollo, pari a €156: si tratta di un’imposta dall’importo forfettario per la registrazione dei documenti - le Srls sono esenti dal pagamento di questa imposta;
  • Diritti di segreteria, pari a €90 per iscrivere la società al registro imprese - anche in questo caso, le Srls sono esenti dal pagamento;
  • Tassa di vidimazione dei libri sociali, pari a €309,87, costo che deve essere sostenuto ogni anno;
  • Marche da bollo sui libri sociali, pari a €16 per ogni 100 facciate;
  • Costi relativi al commercialista - anche questi sono variabili, poiché dipendono dalla scelta del professionista al quale affidarsi;
  • Deposito del bilancio - un costo annuale che supera i 100 euro;
  • Diritto annuale CCIAA (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura), pari a circa €200;
  • Qualora la società avesse anche un sito web, vanno considerati i costi di gestione del sito e i costi per adeguarsi alle norme sulla privacy.

Regime fiscale di una Srl

Per quanto riguarda il regime fiscale, le Srl sono soggette all’Ires (l’imposta sul reddito delle società) al 27,5%, e all’Irap (imposta regionale sulle attività produttive) al 4,82% - 3.9% per le Srls. 

Conclusioni

In questo articolo abbiamo voluto trattare in modo esaustivo l’argomento Srl, in modo che possa avere informazioni utili riguardo la costituzione e ai costi di una Società a responsabilità limitata, e le differenze tra questa e una Società a responsabilità limitata semplificata. 

Abbiamo inoltre parlato di FINOM, un alleato utile per gestire la tua attività. 

Condividi post

Post correlati

Prova subito FINOM gratis

Il servizio di fatturazione elettronica semplice e con il servizio clienti più veloce in Italia

Provalo per €0