Apri il conto

Ultimi articoli

Contenuti
Contenuti

Codice tributo 2002: cosa significa e come usarlo

Condividi post

Codice tributo 2002

Il codice tributo 2002 fa parte dell’elenco dei codici tributo F24 che i titolari di partita IVA devono utilizzare per versare ogni anno al fisco le dovute imposte e tributi. 

Ma a cosa si riferisce il codice 2002? In questo articolo ti parleremo dei casi in cui va utilizzato e di come compilare correttamente il tuo modello F24

Che cos’è il codice tributo 2002?

Questo è il codice che identifica l’IRES – l’imposta sui redditi delle società. 

Come tutti gli altri codici tributo identifica dunque un particolare tipo di imposta, tributo o contributo che può essere utilizzato per comunicare chiaramente al fisco le ragioni del versamento. 

L’IRES, in particolare, deve essere versata dai seguenti soggetti: 

  • Tutte le società di capitali;
  • Le cooperative e le società di mutua assicurazione che sono residenti in Italia;
  • I trust.

Per pagare l’IRES, i soggetti passivi di questa imposta dovranno tenere conto del fatto che non si tratta di un’imposta progressiva: l’aliquota è infatti sempre al 24%, indipendentemente dai redditi delle società.

Dunque, sebbene non si debbano fare particolari calcoli relativi all’aliquota, è comunque fondamentale tener presente che è il calcolo dell’imponibile a richiedere maggiore impegno: si dovranno infatti considerare eventuali deduzioni e detrazioni e le diverse percentuali che queste hanno a seconda della spesa che si prende in analisi. 

FINOM, però, semplifica il lavoro di professionisti e imprenditori: il suo servizio di fatturazione è intuitivo e permette di emettere ogni tipo di fattura limitando gli errori. L’account business dà inoltre accesso a servizi di home banking, alla riconciliazione automatica di spese e fatture e alle carte FINOM – sia fisiche che virtuali, con cashback fino al 3%. 

Come si paga l’IRES?

Questa imposta si paga solitamente a rate – due rate per l’acconto IRES e il saldo finale. 

L’acconto IRES corrisponde all’ammontare totale dell’imposta dell’anno precedente all’anno di riferimento: per esempio, se nel 2021 hai dovuto pagare un’IRES pari a 8.000 €, per il 2022 dovrai versare un acconto IRES pari a 8.000 €. 

L’acconto si divide solitamente in due rate: 

  • La prima rata dell’acconto IRES deve essere pagata entro il 16 giugno di ogni anno, e corrisponde al 40% dell’acconto;
  • La seconda rata dell’acconto IRES si paga invece entro il 30 novembre, e corrisponde al restante 60% dell’acconto.

A fine anno si calcola infine il saldo, da pagare entro il 30 giugno dell’anno successivo. 

Qualora l’ammontare dell’imposta fosse inferiore a 258 €, non si dovrà seguire la rateizzazione, ma l’IRES andrà versata in un’unica soluzione. 

Ci sono anche dei casi in cui il soggetto si rende conto di aver versato più IRES del dovuto: in quel caso, a seguito di comunicazione all’Agenzia delle Entrate, si potrà ottenere un credito verso il fisco. 

Ma vediamo come si compila il modello F24 – bisogna inserire i dati nella sezione Erario: 

  • Per il pagamento in un’unica soluzione, si dovrà inserire il cod. tributo 2002, l’anno di riferimento e gli importi a debito;
  • Se invece si effettua il pagamento a rate, la procedura cambia: per la prima rata bisognerà indicare il codice 2001, il numero della rata dell’acconto – in questo caso “0101”, l’anno di riferimento e l’importo. Per la seconda rata dell’acconto, invece, bisognerà utilizzare il codice tributo 2002, indicare la rata con “0102”, inserire l’anno di riferimento e l’importo.

Qualora la rata non venisse versata in modo corretto – o perché in ritardo o perché di un importo sbagliato – si dovrebbe allora procedere con il ravvedimento operoso e pagare sanzioni e interessi attraverso altri codici tributo.

Conclusioni

Il codice tributo 2002 identifica il pagamento dell’IRES per le società e le cooperative soggette al versamento di questa imposta. Se vuoi conoscere altri tipi di codici trattati finora, ecco un elenco utile. 

Altri codici tributo:

Condividi post

Post correlati

Prova subito FINOM gratis

Il servizio di fatturazione elettronica semplice e con il servizio clienti più veloce in Italia

Provalo per €0