Contenuti

Ultimi articoli

Contabilità per piccole imprese: preziosi consigli per gli imprenditori

Condividi post

Contabilità per piccole imprese

La contabilità per piccole imprese è un tema di interesse per molti imprenditori. In effetti, ha molte sfumature e a volte è difficile capire cosa fare per migliorarla. Se stai cercando consigli di esperti su questo tema, sei nel posto giusto. Continua a leggere per suggerimenti e trucchi per portare la contabilità per PMI  a un livello completamente nuovo! 

Contabilità per PMI: quale tipologia scegliere? 

Esistono diversi tipi di contabilità che l'imprenditore può scegliere: 

Contabilità mercantile e industriale

La contabilità mercantile riguarda i processi in cui l'azienda collabora con altre entità, come clienti e fornitori. Invece, la contabilità industriale riguarda i processi interni all'impresa, come la trasformazione della materia prima in un prodotto finito. 

Contabilità generale e analitica

La contabilità analitica si riferisce solo alla gestione interna, come il valore della materia prima e del prodotto finito. La contabilità generale riguarda le transazioni da e verso l'esterno, come acquisti e vendite.

Contabilità ordinaria e semplificata

La contabilità ordinaria riguarda la gestione e registrazione di tutte le attività economiche della azienda, comprese quelle finanziarie. Al contrario, la contabilità semplificata riguarda solo le entrate e le spese relative alle vendite e agli acquisti di beni e servizi da parte dell’azienda. 

Mentre le grandi imprese si occupano della contabilità ordinaria, la versione semplificata è perfetta per le piccole imprese. 

7 migliori consigli per migliorare la tua contabilità per PMI

Perché la contabilità della tua azienda funzioni, abbiamo individuato 7 consigli per te: 

    1. Apri un conto bancario separato

Dopo aver registrato legalmente la tua azienda, avrai bisogno di un posto dove riporre le tue entrate. Avere il flusso di denaro sul tuo conto bancario personale è una cattiva idea per la contabilità per PMI. Invece, un conto bancario separato mantiene i record sotto controllo e renderà la vita più facile quando arriverà il momento di pagare le tasse.

    2. Comprendi i tuoi obblighi fiscali

Gli obblighi fiscali variano a seconda della struttura giuridica dell'impresa. È importante che tu abbia bene in mente come e quando dichiarare correttamente le tue tasse. 

Ricordati che la contabilità per PMI ha le sue sfumature. Gli imprenditori di piccole imprese commerciali con reddito annuo fino a 65.000 euro dal 2020 hanno accesso al regime fiscale dei minimi.

Il calcolo per la determinazione della base imponibile per i contribuenti viene effettuato sommando il reddito percepito e calcolando l'indice di redditività dell'impresa, che varia a seconda del codice ATECO di ogni singola attività. 

Il reddito fiscale agevolato non è soggetto all'imposta sul reddito. 

    3. Calcola il margine lordo

Migliorare il margine lordo del tua azienda è il primo passo per guadagnare di più in generale. Questa metrica rappresenta il fatturato totale delle vendite che viene mantenuto dopo che l'azienda ha sostenuto tutti i costi diretti per produrre il prodotto o il servizio.

Ecco come puoi calcolarla:

Margine lordo (%) = (entrate - COGS) / entrate 

Il Costo del Venduto (COGS) sono i costi diretti sostenuti nella produzione dei prodotti venduti da un'azienda. Ciò include sia i materiali che i costi diretti della manodopera.

    4. Assumi partner contabili

Se il tuo budget lo consente, i professionisti della contabilità in outsourcing ti faranno risparmiare tempo e fatica per altre attività che richiedono la tua attenzione. Ecco alcuni professionisti che possono essere utili per la gestione della contabilità di una PMI:

  • Contabile. Una ditta individuale e un commercialista di piccole imprese possono fornire consulenza in molti luoghi diversi. Questi includono la struttura aziendale, la creazione di rendiconti finanziari, l'ottenimento delle licenze e dei permessi necessari e molti altri argomenti. Il commercialista gestisce anche i libri mastri giornalieri, riconciliando regolarmente i conti, classificando le spese e gestendo crediti/debiti.
  • Dottore Commercialista (CPA). In caso di un’ispezione fiscale, un CPA è l'unico individuo che può legalmente redigere un rendiconto finanziario per piccole imprese sottoposte a revisione.
  • Pianificatore fiscale. Questi professionisti aiutano a ottimizzare le tasse prima di dichiararle e a trovare modi per ridurre il carico fiscale.
  • Preparatore fiscale. La dichiarazione delle tasse è un processo lungo, soprattutto per gli imprenditori principianti. Il tuo preparatore fiscale compila i moduli fiscali necessari e può archiviarli per tuo conto.

Poiché la contabilità per piccole imprese è un compito molto responsabile, assicurati di assumere solo professionisti comprovati.

    5. Automatizza i processi 

Parlando di dedicare meno tempo alle attività di contabilità per PMI, vale la pena automatizzare compiti monotoni. Ad esempio, è probabile che tu non stia ancora usando la fatturazione elettronica. Se è così, provalo! La pratica dimostra che il software di fatturazione aiuta a:

  • Tracciare le fatture e lo stato dei pagamenti
  • Ridurre i pagamenti mancati
  • Migliorare la reputazione della tua azienda e l'accuratezza della contabilita per PMI
  • Semplificare i tuoi processi contabili e finanziari
  • Proteggere le informazioni sensibili dagli hacker
  • Ridurre gli inserimenti manuali

Come puoi vedere, l'automazione di una sola attività fa già un'enorme differenza nel risparmiare tempo e soldi. 

    6. Pianifica per il futuro

Mentre ti occupi di affari correnti di contabilità, non dimenticare di pianificare per il futuro. Gli strumenti finanziari come previsioni e rapporti sono utili per vedere in quale direzione stai andando. In questo modo, è probabile che tu sappia meglio cosa investire e conosca le minacce e le opportunità che la tua azienda deve affrontare.

    7. Cambia il tuo approccio se necessario 

Quando inizi la contabilità per PMI per la prima volta puoi scegliere di utilizzare un semplice foglio di calcolo. Ma man mano che la tua azienda cresce potresti aver bisogno di metodi più avanzati. Fortunatamente ci sono soluzioni finanziarie che possono aiutare. 

FINOM - la tua soluzione universale di contabilità per PMI 

Gestire la contabilità per PMI non è mai un compito facile. L'obiettivo di FINOM è ottimizzarlo per gli imprenditori e fornire una soluzione all-in-one. Con il software gestionale di FINOM otterrai un account aziendale, servizi di fatturazione, funzionalità multi-banking e molto più!

Come piccolo imprenditore, apprezzerai il nostro piano Solo che include multi-banking e conti bancari propri con IBAN locale. Inoltre, se risiedi in Germania, puoi aprire un conto FINOM mentre la tua azienda è in fase di registrazione. La soluzione tecnologica FINOM è garantita per semplificare la vita di un imprenditore e rendere le attività contabili facili da gestire. Contattaci per maggiori informazioni! 

Condividi post

Post correlati

Accounting

Decreto Agosto: ecco le principali misure anticrisi!

È stato approvato (salvo intese) dal Consiglio dei Ministri e sta per essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il “Decreto Agosto”, l’insieme di misure di contrasto alla crisi economica provocata dalla pandemia che inietteranno nel tessuto imprenditoriale italiano 25 miliardi di euro

Prova subito FINOM gratis

Il servizio di fatturazione elettronica semplice e con il servizio clienti più veloce in Italia

Pre-iscrizione